Questo il motivo per cui l’UNESCO nel 1995 ha inserito il centro storico di Napoli nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’U


Napoli, Italia è uno dei siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO. È stato un luogo importante nella storia della cultura umana fin dall’antichità ed è sede di numerosi tesori artistici, come il Duomo e la Villa d’Este.

Fu anche sede di molti grandi artisti, in particolare Luca Giordano che realizzò un capolavoro chiamato “Una Sera Chiesa” nel 1634 con una scultura che si può ancora vedere nelle vicinanze (detta la “Madonna Napoletana”.)

La U prende il nome dalla sua posizione: Sant’Apollinare Nuovo o “Sant’Apollinare Nuovo”, edificata nel 1547 in un luogo vicino all’originario sagrato (isola) dove sant’Apollinare Prete fu martirizzato nel II secolo dC).

Il patrimonio mondiale dell’UNESCO è noto per il suo eccezionale patrimonio culturale e architettonico. La sua importanza sta nel fatto che rappresenta l’eredità del popolo napoletano, che è una delle più antiche d’Europa. È un luogo straordinario, dove troverai alcune delle opere d’arte e architettura più famose d’Europa.

Non è facile svolgere bene il proprio lavoro se non si conosce la storia della città. Al fine di aiutare le persone in questa città a capire di più su monumenti come questi, l’UNESCO ha formato un team di esperti locali esperti in questa zona e hanno creato una mappa interattiva che mostra tutti i tipi di fatti sulla storia di Napoli in un posto!

Dal 2 al 4 aprile, il Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO a Parigi ospita la quarta edizione della Conferenza internazionale sulle scienze umane e le tecnologie creative (ICHTCT), che riunisce scienziati, ingegneri, pensatori umanisti, scrittori e artisti di tutto il mondo.

L’UNESCO è stata fondata nel 1945 come organizzazione delle Nazioni Unite per preservare e promuovere il patrimonio culturale. Tuttavia, nel 21° secolo, l’UNESCO è diventata un’organizzazione internazionale importante e influente. Questo perché i valori del patrimonio mondiale dell’UNESCO sono stati adottati dai governi di tutto il mondo.

Nel 1995 l’UNESCO (le Nazioni Unite) ha iscritto il centro storico di Napoli nella lista dei Patrimoni dell’umanità. Questo è stato un evento significativo per la grande città e l’intero Paese.

Gli antichi edifici ei monumenti della città la rendono unica in Italia.

In effetti, non c’è nessun’altra antica capitale nell’Europa occidentale che possa vantare una tale collezione di edifici e monumenti di livello mondiale.

Da allora, più di 12 milioni di turisti hanno visitato Napoli mentre la sua antica città è diventata un’attrazione per i viaggiatori di tutto il mondo.

Cuore e anima della città, Napoli è una bellissima città con molti tesori storici e culturali. È sempre interessante vedere come le diverse idee sul mondo di persone siano plasmate dalle loro esperienze lì e cosa significhi vedere i siti storici come opere d’arte viventi e in movimento. Eppure, niente di tutto ciò può mai essere catturato in una singola immagine architettonica o descrizione scritta.

Quando scrivi di edifici hai bisogno di immagini per trasmettere la vera complessità della loro architettura. Lo stesso vale per le città, siano esse antiche o moderne. Ciò che è davvero notevole qui è che l’UNESCO riesce a preservare così tante destinazioni in tutto il mondo senza utilizzare fotografie o altre visualizzazioni.

Related Posts